22 Aprile 2021

Curiosità…

La nascita del carrello elevatore
viene fatta risalire agli anni venti grazie all’inventore americano Eugene Clark.

La sua diffusione è collegata direttamente all’inizio dell’uso del pallet a partire dalla fine della seconda guerra mondiale.

Altrettanto notevoli sono state le evoluzioni nel corso degli anni con l’applicazione delle più moderne tecnologie nel campo delle prestazioni, in quello del confort e dell’ergonomia per i conducenti e nel campo della sicurezza.

 

Terminologia

Il carrello elevatore è detto anche muletto perchè negli anni 40/50 erano soliti associare nomi di animali agli strumenti di lavoro e nel 1949  un’azienda produttrice di carrelli elevatori presentò il suo primo modello elettrico battezzandolo “Muli” perché robusto, paziente e silenzioso.

Nel 1951, quando i primi “Muli” arrivarono al porto di Genova, iniziarono a chiamarli “muletti”.

 

Ad oggi sono attive molte aziende costruttrici di questo tipo di mezzo…tra tutte spicca la Jungheinrich presente in 40 paesi con filiali dirette e in oltre 80 paesi in tutto il mondo grazie ad aziende partner come la So.ve.car.srl


 

Per qualsiasi info: 0586/421990 – 0586/692615

Email: info@sovecarsrl.it

oppure venite a trovarci in: Via Nicolodi 33b, 57121, LIVORNO

 

 

 

Potrebbero interessarti

manutenzione-programmata
18 Marzo 2021

MANUTENZIONE CARRELLI ELEVATORI

Il controllo periodico del carrello elevatore è una procedura obbligatoria prevista dalla legge. Carrelli e transpallet infatti sono attrezzature da lavoro sottoposte alle normative espresse dal Testo unico sulla Salute...

stage-dfg-tfg-316s-320s
4 Settembre 2020

EFG 316

Carrelli elevatori EFG 316 Cosa c’è da sapere?   Nei carrelli Jungheinrich a contrappeso EFG, maneggevoli e versatili, tutto è concepito per la massima potenza con il minimo consumo...

assistenza batterie trazione
6 Aprile 2018

TUTTO SULLE BATTERIE TRAZIONE

Vista l’importanza della batteria in un carrello elevatore, proponiamo di seguito una breve guida per conoscerne i principi del funzionamento e capire quali parametri considerare per non commettere errori....